Via Goffredo Mameli, 12/a, 37126 Verona VR

045 914182

 

BIRMANIA

Il mondo delle gemme mi porta in Birmania…un paese meraviglioso ancora poco conosciuto…anche se noto in gioielleria per l’ottima qualità di Rubini e Giade… Un paese in via di sviluppo dopo le varie vicissitudini della dittatura.


 

…arrivato a Yangon vecchia capitale, mi trasferisco con un piccolo aereo verso l’interno, direzione Mandalay, cittadina nel cuore della Birmania capitale del commercio della Giada e Rubino.


Un caldo torrido mi avvolge (circa 42°C con un tasso di umidità vicino al 90%)…


Mi ambiento con un po’ di difficoltà, ma la frenesia della ricerca delle mie pietre vince su tutto e con il mio contatto mi dirigo verso l’esclusivo mercato di Giada e Rubini…










La meraviglia mi colpisce ogni qualvolta analizzo una gemma grezza…quanto incredibile è la natura!… e quanto la capacità del tagliatore nel portarne alla luce l’ottima qualità e colorazione, una maestria che solo un occhio esperto può realizzare.




Contratto con qualche mercante per così aggiudicarmi degli ottimi esemplari di giada grezza che poi faccio tagliare a cabochon direttamente da un tagliatore del posto, immaginando la loro collocazione nei miei gioielli…








Poco distante dal centro del mercato, scorgo attraverso una grata di una finestra ricoperta di ragnatele all’interno di un fatiscente casolare, un brulicare di persone intenti alla contrattazione di pietre…mi avvicino per capirne di più…gemme di un colore rosso porpora brillano tra le dita non proprio pulite di questi mercanti…spettacolare!!.. i famosi Rubini Birmani, di vario taglio e qualità…




 

Riparto per avvicinarmi al famoso "triangolo d'oro" nella parte nord del paese ...Un paese povero...dove però il Buddismo religione principale si respira nel modo della gente di realizzare la propria vita nella tranquillità e vita familiare e il sorriso dei bimbi lo dimostrano...


...Villaggio delle note "donne giraffa" 



 



L'artigianato è ancora legato alle vecchie tradizioni che vengono tramandate di padre in figlio, fonte primaria del reddito famigliare.

Mi fermo in una contrada di poche abitazioni per scoprire con grade sorpresa un laboratorio di lavorazione di "alberi fossili"...nella regione vi è stato scoperto un giacimento di enormi secuoia fossilizzate...bellissimi esemplari che vengono lavorati con maestria e trasformati nelle più svariate forme,dai pianali per tavoli e sgabelli,a forme più particolari con incisioni e sculture fino alla realizzazione di monili e collane veramente particolari e uniche!!










Purtroppo il mio viaggio verso il nord della Birmania viene interrotto… ancora troppo pericoloso avvicinarsi alle miniere controllate dal regime .

 

Preferenze sui cookie